La donna venuta dal nulla
Quali forme può assumere l段ncubo, in quale modo possono materializzarsi i fantasmi
dell弾sistenza quotidiana, i conflitti, le contraddizioni, la paure interiori? Paul Fidler,
psichiatra, poteva solamente temere gli spettri del proprio subcosciente... ma non
avrebbe potuto immaginare che una giovane donna, venuta dal nulla, comparsa nuda in
una notte d段nverno, bella ma inclassificabile in qualsiasi tipo razziale conosciuto,
intelligentissima, ma capace di esprimersi solo in una lingua che nessuno riesce a
comprendere, potesse rappresentare il materializzarsi di questi incubi. Per questa giovane
donna, cose e oggetti semplicissimi rappresentano un enigma: per lo psichiatra, la donna
diventa un enigma, e il simbolo dei propri tormenti e dei propri insuccessi, e l弾vocazione,
forse, di un sogno perduto al di là del tempo e dello spazio. Chi è questa donna? L置ltima
rappresentante di un popolo dimenticato, perduta al di la di abissi indescrivibili di spazio e
tempo, forse la creatura più sola dell置niverso intero? Oppure qualcosa d誕ltro qualcosa
che è difficile, impossibile spiegare? Nelle sabbie mobili dell段ncertezza e del dubbio, nella
sponda insidiosa della ragione umana, Paul Fidler e la donna uscita dal nulla consumano il
dramma della loro esistenza, in una storia che è drammaticamente simbolica di quella che
è la solitdine dell置omo di fronte all段nsondato mistero della mente e dell置niverso che la
circonda
Tellini