La penultima verità
Cosa accadrebbe se si scoprisse che quanto si conosce del mondo non è altro che una
menzogna?
E la domanda alla base di questo futuristico romanzo, un thriller intenso, ironico e paranoico
in cui Philip K. Dick affronta i temi a lui cari della manipolazione della realtà e della dicotomia
falso/autentico. In un futuro nel quale la Terra è stata devastata da una guerra nucleare, le
città distrutte e ridotte a lande selvagge e radioattive, troppo pericolose per la vita umana,
gli abitanti sono stati trasferiti nel sottosuolo, dove si affannano in formicai industriali e
ricevono ordini da un presidente che sembra non invecchiare mai. Nicholas Stiames, come
ogni cittadino, crede a ogni parola del suo leader. Ma tutto cambia per lui quando risale in
superficie, dove ciò che trova è più sciocó cante di qualsiasi realtà avesse mai potuto
immagina re...
Grazie alle sue intuizioni originali e anticipatrici, Philip K. Dick dà vita a un mondo inconsueto
nel quale evoca e deride le ossessioni della società che conosciamo.
Cottogni