Mater Terribilis
È il 1362 e Nicolas Eymerich, lo spietato inquisitore trecentesco, è inviato a investigare sulla
morte di alcuni confratelli, nella Francia sotto il dominio inglese. Gradualmente, la sua marcia
alla ricerca della verità si trasforma in una vera e propria discesa all'inferno. Muraglie di
nebbia, foreste inestricabili, nuvole di cervi volanti, pietre che bruciano, frati deformi,
inspiegabili fratture temporali┐ In parallelo scorre la vicenda tragica e gloriosa di Giovanna
d'Arco, tra il 1429 e il 1431. Una pagina di storia tra le più note acquista tinte inedite e
inquietanti. A unire l'inchiesta di Eymerich con la vicenda della Pulzella è in apparenza un
misterioso manuale di alchimia, l'Aurora consurgens. In realtà, i due protagonisti condividono
un nemico comune: l'onnipresente Mater Terribilis, incarnazione della femminilità minacciosa e
divoratrice.
Vegetti