Gli scultori di nuvole
Si sa che l'attributo di inquietante viene concesso con molta generosità, e molto
spesso a sproposito, agli scrittori di fantascienza; ma nel caso di J. G. Ballard sarebbe
difficile trovarne uno più calzante e meritato. Urania, che lo segue dal primo romanzo, ( Il
vento dal nulla - n. 288) è lieta di presentare la sua ultima raccolta di racconti, dove
con magica o glaciale eleganza il caposcuola inglese continua a evocare e a registrare le
ombre dell'innaturale, del difforme, dell'allucinato.
Tellini