Deserto d'acqua
Un cataclisma naturale è il tema anche di questo nuovo romanzo di J. G. Baliard. Ma
mentre ne Il vento dal nulla (Urania n. 288) la catastrofe veniva descritta nella sua
paurosa progressione, giorno per giorno, qui, la narrazione comincia a cose fatte: la terra
è sommersa, i superstiti si aggirano in una sterminata laguna, dove i monumenti della
civiltà, le più orgogliose costruzioni dell'uomo, che ancora affiorano, sono diventati
elementi di un mondo spettrale, ignoto e pericoloso come una giungla.
Tellini