Gli uomini ombra
Un giovane ufficiale in licenza prima di ripartire per il fronte vuol passare una serata in
compagnia di una bella ragazza. Desiderío umanis- simo. Cosí, quando una elegante
sconosciuta, che dice di chiamarsi Marie Chanette, gli chiede di accompagnarla a casa, il
tenente Morton Cargill non si fa troppo pregare. Ma il giovane ha bevuto eccessivamente,
di conseguenza la macchina che la donna ha affidata alla sua guida va a schiantarsi
contro un albero. Il giorno dopo Cargill si tormenta per ricordarsi cosa è successo, e se i
giornali non riportassero la notizia della morte in un incidente di una giovane donna di
nome Marie Chanettè, giurerebbe di aver sognato tutto, di non aver mai conosciuto una
ragazza di quel nome, di non essere affatto salito su una macchina. Questo accade nel
1953. Un anno piú tardi quando Morton Cargìll ritorna in patria, gli viene annunciato che
una misteriosa Associazione lo ha condannato a morte per l'omicidio di Marie Chanette.
L'avventura di Cargill assume aspetti che da strani diventano paradossali quando il
giovane sfugge all'esecuzione e si trova proiettato nel futuro... Il magico nome di A. E.
Van Vogt non ha bisogno di presentazioni per i nostri lettori che conoscono i precedenti
romanzi di questo affascinante autore, e sanno che le sue opere sono sempre un
eccitante insieme di azione, ragionamento e concettosa inventiva. Gli Uomini Ombra
segna un deciso passo avanti nella produzione di A. E. Van Vogt, e un nuovo motivo di
ammirazione per tutti i suoi appassionati.
Tellini