Invisibile
"Iraq, maggio 2004". Saddam Hussein conferisce la massima onorificenza del paese a un
uomo conosciuto come Eliat Uno. Qualche ora più tardi, in piena notte, Eliat Uno sfugge a
un agguato mortale, teso da due sicari inviati dallo stesso Saddam.
"Iran, gennaio 2005": Uno dei terroristi più abili del mondo offre i suoi servigi agli ayatollah
e s'impegna a combattere al loro fianco contro il Grande Satana, gli Stati Uniti, facendo
inoltre ricadere la colpa degli atti terroristici che commetterà sul nemico per eccellenza
degli iraniani: l'Iraq.
"Inghilterra, marzo 2005". Al largo di Plymouth, l'equipaggio del sottomarino 'Unseen', della
classe 'Upholder', sta per finire il suo periodo di addestramento. Poi, improvvisamente,
l''Unseen', scompare. E diventa, proprio come dice il suo nome, "invisibile".
"Stati Uniti", febbraio 2006". Il governo americano s'interroga su tre sconcertanti,
inspiegabili incidenti aerei che rischiano di mettere in ginocchio la struttura politica e
l'economia dell'intero Paese. E nessuno crede a quello che il consigliere per la sicurezza
nazionale, l'ammiraglio Arnold Morgan, sostiene con tutte le sue forze e cioè che esiste
uno stretto legame tra 'l'Unseen' e gli aerei abbattuti, e che questo legame è un uomo
gelido e spietato, in cui convivono l'abilità del soldato e l'astuzia della spia. Un uomo che
deve essere fermato a qualsiasi costo. Ma che è, anche lui, "invisibile"
Vegetti